September 22, 2017

Brignano scommette sul talento del nuovo Mandrake e sale la Febbre da cavallo

I panni di Mandrake, che nel celebre Febbre da cavallo cinematografico furono di Gigi Proietti, saranno interpretati da Patrizio Cigliano, scelto su oltre 400 candidati. Parliamo della inedita versione teatrale, quasi un musical, del celeberrimo film di Steno che debutterà a marzo al Sistina con la direzione artistica di Enrico Brignano e la regia di Claudio Insegno. Con Cigliano ci saranno: Maurizio Mattioli nei panni dell’avvocato De Marchis, che furono di Carotenuto; Andrea Perroni su Pomata (Montesano). Tiziano Caputo sarà Felice, nel film il compianto Francesco De Rosa. Gabriella, la fidanzata di Mandrake, che era interpretata da Catherine Spaak, sarà affidata a Sara Zannier.

Patrizio Cigliano, 47 anni, teatrante a 360 gradi: attore, regista, produttore, autore. In Teatro – solo per citarne solo alcuni – ha lavorato con: Luca Ronconi, Andrea Camilleri, Mario Ferrero, Orazio Costa, Mario Scaccia, Franco Zeffirelli, Enrico M.Salerno, Regina Bianchi, Pupella Maggio, Sergio Fantoni, Massimo Venturiello, Giancarlo Zanetti, Maddalena Fallucchi, Ennio Coltorti, Marco Carniti, Pierpaolo Sepe, Francesca Satta Flores, Giancarlo Sepe, Gabriele Lavia, Arnoldo Foà, Francesca Draghetti, Giovanni Lombardo Radice, Oreste Lionello, Arturo Brachetti, (…). Come doppiatore ha prestato la voce, tra gli altri, a Toulouse Lautrec, Alberto Granado, Harvey Keitel, Adam Brody, Justin Timberlake, Michael Jackson, e innumerevoli personaggi di cartoni animati e serie TV. Oltre 25 le sue regie, contesti sia contemporanei (spesso a sua stessa firma) che classici.

 

Lorenza Somogyi Bianchi

No Comments