November 22, 2017

42 concerti per promuovere una cultura della Pace

Giovedì 2 marzo presso la Sala delle Partecipazioni della Regione Umbria è stato presentato il progetto Una Bacchetta per la Pace. Erano presenti, a fianco di Gianfranco Costa, Presidente del Centro Internazionale per la Pace fra i Popoli, e Andrea Ceccomori, Direttore artistico di Assisi Suono Sacro: Donatella Porzi, Presidente Assemblea Legislativa Regione dell’Umbria e Stefania Proietti, Sindaco di Assisi.

Una Bacchetta per la Pace è un progetto fortemente voluto dal Centro per la Pace fra i Popoli di Assisi, in collaborazione con Assisi Suono Sacro, con l’appoggio della Presidenza dell’Assemblea Regionale dell’Umbria e del Comune di Assisi. All’insegna dello slogan “Dall’armonia della musica all’armonia dei Popoli”, organizza e promuove una grande Maratona musicale all’insegna della Pace e, ovviamente, della Cultura: 42 concerti, con la direzione artistica di Andrea Ceccomori (Direttore artistico di Assisi Suono Sacro) e la supervisione del Professor Gianfranco Costa (Presidente del Centro Pace), che vedranno protagonisti altrettanti personaggi del mondo della musica e della cultura da tutto il Mondo che verranno nominati Cavalieri del Millennio per la Pace e a cui verrà consegnata una simbolica bacchetta di ulivo con l’esortazione a promuovere la cultura e il messaggio della Pace e della Solidarietà in tutte le proprie occasioni pubbliche e di vita quotidiana: 42 concerti come 42 sono i KM della maratona ideale a favore dei bambini a cui il Centro Pace sta dedicando con un Millennio per la Pace una raccolta fondi.

Ogni singola tappa di questo tour coinvolgerà, oltre agli stessi musicisti, Enti pubblici, Associazioni, Istituzioni e tutte le realtà pubbliche e private sensibili all’argomento.

Gli utili del tour saranno raccolti dal Centro Pace e devoluti alla fine dell’anno per il progetto Millennio per la Pace con cui il Centro Pace intende supportare bambini e a realtà in seria difficoltà. Rendicontazione dettagliata di questa attività sociale verrà inviata al Segretario Generale delle Nazioni Unite, insieme alla lista degli organizzatori dei concerti e dei musicisti ospiti.

La bacchetta in legno d’ulivo (cm.35), sarà realizzata ad Assisi dall’artigiano Sandro Sensi, riprodotta in 42 esemplari e confezionata in uno speciale supporto realizzato a cura degli studenti del Liceo Artistico di Deruta guidati dalla prof.ssa Tonina Cecchetti, insieme al video di presentazione del progetto, contenente i saluti delle autorità, un breve assaggio di musica e immagini e un cd musicale di supporto.

Le grafiche sono realizzate grazie al contributo di Floridi Group. Hanno collaborato al progetto anche: il fotografo Adriano Scognamillo, il service video dell’Assemblea Legislativa dell’Umbria e il Centro Logos per il logo. Gli abiti di Ceccomori sono di Patrizia Fiandrini.

Il programma musicale dei concerti varia di volta in volta a seconda del musicista ospite e prevede, oltre all’esibizione dell’ospite, una collaborazione artistica, in un dialogo proficuo per la cultura dell’incontro, con Assisi Suono Sacro e con il Maestro Andrea Ceccomori. Assisi Suono Sacro, infatti si basa sui propri principi musicali che vedono nel messaggio francescano e nello spirito di Assisi il proprio fondamento.

Molti dei concerti in programma prevedono esposizioni d’arte, incontri, letture.

Il calendario dei concerti e la lista degli artisti partecipanti definitivi verranno resi noti quanto prima.

Intanto possiamo anticipare trattative in corso con le seguenti città e artisti.

Nel 2018 è stata ottenuta una valutazione di fattibilità da parte di Andrea Bocelli.

Lorenza Somogyi Bianchi

No Comments