September 20, 2017

Sarà presentato alla 74a Mostra del Cinema di Venezia all’interno della sezione Migrarti 2017 (sala Casinò il 7 settembre alle ore 11,30 e l’8 settembre alle ore 9) Gaga, un cortometraggio dei registi Luca Immesi e Giulia Brazzale scritto assieme a Livio Pacella, Alice Laverda e Dragana Milosevic. Il corto, fra i vincitori del bando Mibact Migrarti 2017, mette a fuoco il rischio di sbandamento e di degrado, in seguito alla morte del padre, di una ragazza serba, arrivata molto piccola in Italia. “Di fronte alla sollecitazione del bando del Mibact, che ci chiedeva di parlare di migranti di seconda generazione, – raccontano gli autori – abbiamo voluto narrare una storia che potesse offrire uno spunto di riflessione non tanto agli italiani nei confronti degli ospiti stranieri, ma finalmente agli stessi migranti.” Se, quindi, uno degli obiettivi di questo prezioso concorso promosso dal Mibact è realizzare prodotti che sensibilizzino il grande pubblico nei confronti della profonda realtà umana dei migranti, in questo corto i due registi hanno voluto parlare direttamente al vasto popolo delle giovani donne figlie di extracomunitari e offrire proprio a loro uno spunto di riflessione per la loro stessa emancipazione.

Al ritorno da Venezia il corto sarà visibile online sul canale di Rai Cinema www.raicinemachannel.it, successivamente dall’1 ottobre i corti del bando Migrarti andranno in onda su Rai Uno, ogni giovedì in tarda serata.

La storia inizia la mattina molto presto, all’alba, in una giornata di primavera dopo una notte in discoteca. Gaga è una bella ragazza involgarita da un trucco pesante. La vicenda ripercorre, dal confronto burrascoso con la madre allo scambio più dolce con il fratello minore, la presa di coscienza di Gaga, diminutivo di Dragana, di un percorso pericolosissimo che da cubista la sta facendo entrare irrimediabilmente nelle logiche di una prostituzione nemmeno molto mascherata. La tentazione di un guadagno facile, il dolore e il senso di frustrazione per la perdita del padre, il senso di umiliazione che le viene dalla fatica devastante a cui è condannata la madre, stanno facendo perdere a Gaga il senso del valore dei sacrifici dei suoi genitori che, ovviamente, vogliono per lei e per il fratello un futuro migliore. Il corto si chiude con uno sguardo d’intesa fra i due fratelli, l’abbraccio profondo fra madre e figlia. E con lo splendido volto struccato della giovane protagonista.

Gaga

Una produzione Esperimentocinema
Un film di Luca Immesi e Giulia Brazzale
Sceneggiatura – Livio Pacella, Luca Immesi, Giulia Brazzale, Alice Laverda, Dragana Milosevic
Direttore della fotografia – Ivo Lucchin
Montaggio – Luca Immesi e Giulia Brazzale
Suono – Marco Zambrano
Musiche originali – Michele Menini
Montaggio del suono – Francesco Liotard
Casting – Mira Topcieva e Alessandro Pozzato
Realizzato con il sostegno di Vicenza film commission

Lorenza Somogyi Bianchi

No Comments