May 25, 2018

Esce finalmente anche nelle librerie italiane il 21 marzo la storia di Head in storico componente della rock band Korn, raccontata in un autobiografia edita da Chinaski Edizioni. Nel febbraio 2005, più di diecimila persone a Bakersfield, in California, assistettero al battesimo e alla conversione in Cristo di Brian Head Welch, fino ad allora chitarrista del controverso gruppo rock dei Korn e persona devastata da una pesantissima dipendenza dalla metanfetamina. Una conversione che aiutò il chitarrista ad uscire dal tunnel della dipendenza, riconquistare l’amore della propria figlia e diventare un amatissimo evangelista del rock n’roll.

 

“Ho ricevuto l’amore di Dio che poi ho trasmesso anche a mia figlia, e mi ha cambiato! Il mio cuore è cambiato. Il mio sogno era diventato realtà, molto più di quanto avessi mai sognato. Voglio dire, avevo tutto: denaro, suonavo nei più grossi eventi, possedevo case e automobili. Ho provato tutto, il sesso, le droghe, ogni tipo di cosa pur di provare piacere in questa vita. Credevo davvero di poter colmare il mio vuoto con tutto questo, ma non è andata così. Il mio sogno di bambino, sfondare con la musica era divenuto realtà, tutto si era realizzato ma ciò non aveva riempito la mia vita! Solo Cristo l’ha fatto.”

In questa coraggiosa autobiografia, a lungo fra i libri più venduti in America, Head racconta gli anni tumultuosi con i Korn, il successo, le follie all’interno del gruppo, fra liti, follie e tensioni. E poi la scoperta della metanfetamina. Una dipendenza feroce che non si interrompe nemmeno con la nascita della figlia Jeanna, fra tentativi di riabilitazione falliti e ricadute sempre più pesanti finché il chitarrista, quasi per caso, non scopre la fede e trova così l’aiuto di Dio. Una folgorazione che lo porta in pochi mesi a risolvere i propri problemi, riscoprire l’amore per la vita e la voglia di fare musica.

Nato a Bakersville, California, nel 1970, Brian Welch, in arte Head, è il chitarrista e fondatore della rock band dei Korn, con cui ha venduto oltre 30 milioni di dischi.Oggi Brian Welch è un padre che ha cresciuto con amore la propria figlia, una rockstar di fama mondiale, un filantropo che cerca di aiutare gli altri e, soprattutto, un uomo libero da qualsiasi dipendenza.

Save Me from Myself non è soltanto un incredibile viaggio nel mondo di una delle rock band più celebri degli ultimi anni ma anche il percorso di una persona che ha saputo trovare se stesso in territori solitamente assai distanti dal mondo delle rockstar.

Lorenza Somogyi Bianchi

Comments are closed.